La rete e-Inclusion del Comune di Bagheria

Le tecnologie informatiche al centro di una rete di inclusione sociale per i cittadini più disagiati.

Attraverso l’impiego di tecnologie hardware e software è stato realizzato un network di servizi socio-sanitari che evolve e integra i processi di assistenza sul territorio, fornendo una semplificazione nell’accesso e una possibilità di interazione a distanza.

L’inclusione sociale, i servizi rivolti alle classi più deboli (anziani, malati cronici, diversamente abili, donne in difficoltà, ...) sono i cardini della rete e-Inclusion che vede un’infrastruttura informatica centrale e apposite dotazioni informatiche distribuite nei cinque Comuni del distretto: Bagheria, Altavilla Milicia, Ficarazzi, Casteldaccia e Santa Flavia.

Il portale web dedicato (o tramite il call center) permette di richiedere servizi di varia natura, creando un punto d'incontro tra cittadini e operatori socio-sanitari. Attraverso questo portale Engineering ha sviluppato una serie di servizi:

  • prenotazione aule informatiche con dotazioni per le diverse abilità
  • richiesta trasporti per anziani e disabili
  • richiesta servizi per il cittadino erogati dai Comuni, Ceseas, farmacie e con il conseguente tracciamento delle pratiche on-line.

Il progetto si estende inoltre su due “componenti fisiche”, in quanto vede l’impiego di dispositivi elettromedicali e di soluzioni per la domotica. Attraverso i dispositivi medici affidati ai pazienti è possibile per il medico monitorare da remoto diversi parametri come pressione arteriosa, temperatura, ECG, ...

La componente relativa alla domotica consente invece di controllare a distanza la sicurezza e lo stato degli ambienti domestici o collettivi, attraverso rilevatori di fumo/gas/CO2, così come l’umidità/temperatura o eventuali blackout.

La rete e-Inclusion è stata finanziata con il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2007-2013 dell'Unione Europea, con riferimento all'Asse VI "Sviluppo Urbano e Sostenibile".

www.einclusion.it