Virtual MAXXI

Grazie alla realtà virtuale di Engineering si viaggia nella collezione Architettura del Museo MAXXI scoprendo dieci modelli di grandi maestri.

Engineering ha affiancato il museo per la realizzazione del progetto Virtual MAXXI, una mostra in realtà virtuale che consente di esplorare alcuni dei più bei modelli della Collezione di Architettura.

La mostra riscostruisce digitalmente 10 modelli al momento non esposti di grandi architetti, tra cui Campo Baeza, Sacripanti e Rossi: una prosecuzione virtuale e immersiva dell’esposizione reale della collezione, aperta gratuitamente a tutti.

Grazie all’installazione di tre visori nella Galleria 4 che ospita la collezione, l'utente si ritrova in una stanza circolare che funge da menu: a cerchio sono disposti i modelli osservando e selezionando i quali si entra nel dettaglio, che permette di ruotare e zoommare il modello, in modo da poterlo vedere in ogni suo dettaglio, mentre una voce narrante lo accompagna nel percorso.

Il progetto nasce grazie alla partnership triennale tra il MAXXI e Engineering ed è realizzato con il supporto creativo e strategico di Bitglue, la creative innovation agency di Engineering.

Obiettivo della collaborazione è quello di realizzare e supportare tecnologicamente alcuni progetti del museo (attuali e futuri), garantirne la diffusione, sostenere la creatività contemporanea in tutte le sue forme - arte, architettura, danza e fotografia - con il massimo coinvolgimento del pubblico.

www.fondazionemaxxi.it