EMSODEV: ricerca marina europea

Il progetto ha l'obiettivo di sviluppare l'osservatorio multidisciplinare europeo dei fondali marini e della colonna d'acqua.

Il progetto EMSODEV è finanziato dalla Commissione Europea nell'ambito del programma quadro Europeo per la Ricerca e l'Innovazione Horizon 2020. Il progetto lancia l'operatività di EMSO (European Multidisciplinary Seafloor and water column Observatory), un'infrastruttura di ricerca europea a scala continentale nel settore delle scienze ambientali. 

Al consorzio europeo EMSO ERIC, che gestisce l'infrastruttura EMSO con l'obiettivo di promuovere attivamente la ricerca scientifica europea sull'ambiente marino profondo, partecipano dieci Paesi: Italia, che ne ha il coordinamento, Spagna, Francia, Romania, Grecia, Regno Unito, Irlanda, Portogallo, Germania, Olanda.

EMSO ha al suo attivo 11 osservatori marini e 4 siti per test in acque basse dedicati al monitoraggio di lungo periodo di processi ambientali che interessano la geosfera, la biosfera e l'idrosfera e le loro interazioni in mare profondo con trasferimento a terra dei dati anche  in tempo reale. Gli osservatori, posizionati in acque europee dall'Artico all'Atlantico al Mediterraneo fino al Mar Nero, formano un'infrastruttura a scala continentale al servizio della comunità scientifica internazionale.

EMSODEV rappresenta una fase significativa nel processo di costruzione di EMSO e ha come obiettivo principale lo sviluppo e l'installazione negli osservatori di EMSO di un nuovo modulo di monitoraggio multidisciplinare denominato EGIM (EMSO Generic Instrument Module). L'EGIM è costituito da una serie di sensori e dispositivi che rendono omogenei gran parte dei dati acquisiti dai vari osservatori facilitandone il loro confronto. I dati sono così gestiti e resi fruibili in maniera unificata al fine di realizzare servizi e prodotti utilizzabili da un vasta platea di utenti. Non solo, a regime l'EGIM sarà un prodotto utilizzabile anche da altri centri di ricerca ed interessa anche altri settori industriali.

www.emsodev.eu
twitter.com/EMSODEV_2015