Robotic Process Automation: massima efficienza dei processi operativi

Efficienza, velocità e sicurezza di esecuzione dei processi operativi consentono un risparmio sui costi e più tempo e risorse per il core business dell'azienda.

Engineering da anni affianca i propri clienti con competenze verticali nella analisi e ottimizzazione dei processi operativi. L’evoluzione dell’intelligenza artificiale e dei robot offre oggi la possibilità di automatizzare procedure e interi processi creando efficienza da una parte e liberando risorse che abilitano la trasformazione digitale dall’altra.

Engineering D.HUB offre un approccio industrializzato ai progetti di automazione robotica e una piattaforma tecnologica che permette di supportare sia l'automazione assistita (attended) che non assistita (unattended).   

Con un team di Robotic Architect e Specialisti di Processo, Engineering D.HUB ha costituito nel 2016 una practice dedicata all’automazione robotica dei processi investendo in risorse, formazione, laboratori di ricerca e certificazioni su prodotti leader di mercato, quali NICE di cui è partner di riferimento a livello Europeo e rivenditore.

La soluzione sviluppata da Engineering consente di fornire sia un supporto automatico agli operatori sia una completa automazione e robotizzazione dei processi di back-office.

I benefici tangibili della soluzione di Robotic Process Automation di Engineering D.HUB si possono riscontrare nella:

  • produttività e riduzione dei costi operativi: ogni robot può svolgere le stesse mansioni di un operatore ma senza vincoli di tempo e orari di lavoro. I robot non fanno pause e, a differenza degli umani, quando hanno terminato il task a loro assegnato possono affiancare altri robot su task diversi. La produttività di un robot rispetto a un umano può dunque raggiungere o superare il rapporto 1 a 10 e questo, unito al costo di licenza che è una frazione di un salario, permette di ottenere immediati e tangibili risparmi all’organizzazione.

  • velocità e affidabilità di esecuzione: i robot possono eseguire le transazioni operative passando da un sistema all’altro, da una applicazione all’altra, navigando tra schermate diverse, lanciando processi, leggendo, verificando, modificando e inserendo dati secondo regole prestabilite e facendo ogni tipo di azione che può essere eseguita da un operatore senza variabilità nei tempi di esecuzione e con affidabilità garantita. I tempi di esecuzione diventano quindi quelli minimi resi possibili dai sistemi, le inefficienze eliminate e la probabilità di errore umano azzerata.

  • rifocalizzazione delle risorse nel core business: il tempo risparmiato da un operatore di back-office mediante l’ausilio di robot può essere impiegato nelle attività di core business dell’azienda. La robotica crea una nuova forza lavoro digitale che si affianca liberandola da attività onerose e a scarso valore aggiunto a quella umana.
Voci Correlate