Se il Museo ti chiede di chattare

Il Chatbot del Museo MAXXI di Roma, realizzato in collaborazione con Engineering, è una guida robotica dotata di intelligenza artificiale che si sviluppa interagendo con i visitatori, sfidandoli a saperne sempre di più.

Dal 28 marzo 2018 tutti i visitatori che vanno sulla pagina Facebook del MAXXI e inviano un messaggio diretto, fanno la conoscenza del suo innovativo Chatbot, una guida robotica che fornisce tutte le informazioni necessarie per la visita, dalle curiosità architettoniche alle informazioni di servizio, dalla data di nascita di Pier Luigi Nervi alle opere esposte in quel momento.

Ma non solo: durante la sua visita guidata, il visitatore, rispondendo a semplici quesiti, scegliendo di approfondire alcuni temi, facendo domande che aumentino l’interazione con il bot e giocando con lui, vince e accumula Museum Coin, monete virtuali da spendere all'interno del MAXXI per acquistare beni e servizi.

Realizzato in collaborazione con Engineering, il Chatbot del MAXXI è dotato di una componente di intelligenza artificiale che, stimolata dall’interazione diretta con i visitatori del museo, sarà sempre più in grado di rispondere a domande dirette del pubblico: quali sono gli orari del museo? Avete in mostra opere di Sol Lewitt? A che ora chiude il MAXXI? quali sono le mostre in corso? Chi è Carlo Scarpa? Quanto costa il biglietto?  Il Chatbot ti risponde, rendendo sempre più facile l’accesso, la visita al museo e la richiesta di informazioni.

Il progetto Chatbot del MAXXI è stato pensato come una modalità innovativa di interazione con il pubblico del museo, che non vuole assolutamente sostituire il rapporto con lo staff “umano”, ma che sia capace di rispondere in modo efficace e puntuale alle sue esigenze. Il bot costituisce il punto di partenza di un'analisi più dettagliata del pubblico e uno strumento capace di contribuire a una valutazione dell’offerta culturale dell’istituzione.

www.maxxi.art/maxxi-chatbot